RSS

Archivi categoria: sostenibilità

Le risposte della candidata Michela Melotti

  1. Percorrendo marciapiedi e piazze di Cagliari con un passeggino o accompagnando un anziano con difficoltà di deambulazione o spingendo una carrozzina con una persona con disabilità ci si scontra ancora con piccole e grandi barriere architettoniche. Chiediamo ai candidati: cosa intendete fare per affrontare questo problema e rendere Cagliari una città realmente per tutti?
    La nostra città ha purtroppo ancora troppe limitazioni per tutte le persone che hanno difficoltà’ a muoversi in autonomia, situazione sicuramente peggiorata dalla cattiva educazione degli automobilisti. Intanto un radicale controllo del comportamento incivile degli automobilisti alla guida punendoli di conseguenza con il sequestro del mezzo, in secondo luogo creare scivoli e marciapiedi a misura di carrozzina per agevolare il più possibile anche chi la carrozzina la usa in autonomia e spesso ha a che fare con marciapiedi sconnessi e buchi che aumentano le difficoltà.
  2. Numerose esperienze in città italiane e europee hanno mostrato l’importanza per gli anziani di spazi da dedicare alla cura del verde. Chiediamo ai candidati sindaco: ritenete di impegnarvi per la creazione in città degli orti urbani?
    Gli spazi verdi possono essere impegnati per questo progetto. Mettere nelle varie zone della città, nei parchi e negli spazi verdi aree adibite a orti  sia come servizio sociale che come risparmio economico per gli anziani che lo lavorano.
  3. Le piste ciclabili sono da tempo una realtà in tutto il mondo e la loro presenza consente di alleggerire notevolmente il traffico automobilistico. Chiediamo ai candidati: per rendere realmente efficace l’uso della bici come alternativa all’auto, ritenete opportuno realizzare un numero considerevole di piste ciclabili con elevati livelli di qualità e sicurezza?
    Assolutamente favorevole.
  4. il servizio realmente utile. Riteniamo fondamentale per una città moderna la disponibilità di auto elettriche di scambio (car sharing) alimentate da fonti rinnovabili, come valida alternativa all’automobile privata. I candidati quali iniziative intendono promuovere in tal senso?
    Siamo favorevoli a tutte le forme alternative al petrolio per la mobilità. Sviluppare auto ,metro e autobus che vanno ad energia alternativa sarebbe una rivoluzione ambientale e economica  radicale. I comuni per primi dovrebbero sviluppare il progetto. Meno contenti sarebbero i Moratti e gli amici petrolieri.
  5. Chiediamo ai candidati: quali azioni concrete di sostenibilità intendete promuovere nelleattività istituzionali Comunali? Ad esempio l’introduzione di mense biologiche, la sostituzione delle posate di plastica con quelle biodegradabili e il controllo dei consumi energetici nei plessi scolastici di pertinenza del Comune, auspicando l’introduzione di sistemi per l’autoproduzione energetica da fonte rinnovabile a basso costo.
    L’ utilizzo di prodotti biologici nelle mense è un passo fondamentale per tutelare la salute sopratutto dei bambini. Creare una filiera sarda di prodotti biologici sarebbe un buon inizio. L’utilizzo dei prodotti biodegradabili e’ indispensabile per  rispettare l’ambiente. Sistemare in tutti i nuovi edifici  pubblici e nei vecchi, dove è possibile, sistemi di produzione di energia alternativa e a basso costo.
  6. Che misure intendono adottare i candidati per valorizzare ed eventualmente ampliare uno degli elementi urbani di primaria importanza per la qualità della vita: il verde pubblico?
    Utilizzare i parchi per iniziative pubbliche per bimbi e anziani e creare in tutta la città piccole aree verdi per rispondere alle esigenze di chi non può arrivare ai parchi già esistenti .
  7. La raccolta differenziata è un nodo centrale per la sostenibilità ambientale. Chiediamo ai candidati: in quale maniera ritenete di poter incrementare la percentuale di raccolta differenziata?
    Creare delle tessere elettroniche per i cittadini da utilizzare nel momento in cui si buttano i rifiuti. Più si differenzia piu’ si risparmia.
  8. La disponibilità di campi da gioco (in particolare calcio e pallacanestro) rappresentano un’occasione fondamentale di socializzazione per bambini e ragazzi ma in città sono quasi completamente scomparsi Chiediamo ai candidati: ritenete di dover destinare piccoli spazi urbani a campi da gioco utilizzabili gratuitamente?
    Vogliamo tutti gli spazi sportivi gratuiti e accessibili a tutti e sparsi in tutta la città.
  9. In varie parti d’Italia e d’Europa i consigli comunali dei bambini sono una realtà e completano realmente l’azione degli amministratori e dei consiglieri. Chiediamo ai candidati: ritenete opportuno sostenere questo genere di iniziative?
    Favorevoli . Anche se l’educazione civica  a scuola dovrebbe essere incrementata e utilizzata anche con quello scopo.
  10. A Cagliari sono nati eventi pubblici di altissimo livello che fanno registrare una partecipazione sempre più ampia, in particolare festival di letteratura e di scienza. Considerata l’importanza di questi eventi, a vantaggio delle famiglie con bambini, quali misure intendete adottare per sostenere queste iniziative?
    La cultura va difesa e sviluppata . Deve essere pubblica e accessibile a tutti. Investire nella cultura significa investire nella società civile e nell’educazione degli uomini e delle donne di domani.
Annunci
 

Le domande

Riportiamo di seguito le domande rivolte ai canditati alla carica di Sindaco di Cagliari nelle elezioni del 15 e del 16 maggio 2011.

  1. Percorrendo marciapiedi e piazze di Cagliari con un passeggino o accompagnando un anziano con difficoltà di deambulazione o spingendo una carrozzina con una persona con disabilità ci si scontra ancora con piccole e grandi barriere architettoniche. Chiediamo ai candidati: cosa intendete fare per affrontare questo problema e rendere Cagliari una città realmente per tutti?
  2. Numerose esperienze in città italiane e europee hanno mostrato l’importanza per gli anziani di spazi da dedicare alla cura del verde. Chiediamo ai candidati sindaco: ritenete di impegnarvi per la creazione in città degli orti urbani?
  3. Le piste ciclabili sono da tempo una realtà in tutto il mondo e la loro presenza consente di alleggerire notevolmente il traffico automobilistico. Chiediamo ai candidati: per rendere realmente efficace l’uso della bici come alternativa all’auto, ritenete oppurtono realizzare un numero considerevole di piste ciclabili con elevati livelli di qualità e sicurezza?
  4. Le biciclette a noleggio (bike sharing) necessitano di una distribuzione capillare per rendere il servizio realmente utile. Riteniamo fondamentale per una città moderna la disponibilità di auto elettriche di scambio (car sharing) alimentate da fonti rinnovabili, come valida alternativa all’automobile privata. I candidati quali iniziative intendono promuovere in tal senso?
  5. Chiediamo ai candidati: quali azioni concrete di sostenibilità intendete promuovere nelle attività istituzionali Comunali? Ad esempio l’introduzione di mense biologiche, la sostituzione delle posate di plastica con quelle  biodegradabili e il controllo dei consumi energetici nei plessi scolastici di pertinenza del Comune, auspicando l’introduzione di sistemi per l’autoproduzione energetica da fonte rinnovabile a basso costo.
  6. Che misure intendono adottare i candidati per valorizzare ed eventualmente ampliare uno degli elementi urbani di primaria importanza per la qualità della vita: il verde pubblico?
  7. La raccolta differenziata è un nodo centrale per la sostenibilità ambientale. Chiediamo ai candidati: in quale maniera ritenete di poter incrementare la percentuale di raccolta differenziata?
  8. La disponibilità di campi da gioco (in particolare calcio e pallacanestro) rappresentano un’occasione fondamentale di socializzazione per bambini e ragazzi ma in città sono quasi completamente scomparsi Chiediamo ai candidati: ritenete di dover destinare piccoli spazi urbani a campi da gioco ulilizzabili gratuitamente?
  9. In varie parti d’Italia e d’Europa i consigli comunali dei bambini sono una realtà e completano realmente l’azione degli amministratori e dei consiglieri. Chiediamo ai candidati: ritenete opportuno sostenere questo genere di iniziative?
  10. A Cagliari sono nati eventi pubblici di altissimo livello che fanno registrare una partecipazione sempre più ampia, in particolare festival di letteratura e di scienza. Considerata l’importanza di questi eventi, a vantaggio delle famiglie con bambini, quali misure intendete adottare per sostenere queste iniziative?

A corredo delle domande riportiamo link con esempi e approfondimenti sugli argomenti trattati nelle domande.

 

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Il progetto

L’idea di sottoporre dieci domande ai candidati alla carica di Sindaco di Cagliari nasce dalla seguente constatazione: una città è veramente vivibile, godibile e sostenibile se lo è a partire dai bambini e dagli anziani. Osservando esempi di città estere che hanno saputo soddisfare le esigenze degli anziani (per esempio con l’introduzione degli orti urbani) e dei bambini (per esempio con lo sviluppo di piste ciclabili sicure e di qualità) e per entrambi (per esempio il completo abbattimento delle barriere architettoniche in tutte le zone della città) siamo arrivati a stendere le 10 domande che rivolgiamo ai candidati sindaco.

Questo confronto civile non si esaurirà con le domande ai candidati: il progetto “Cagliari per tutti” intende infatti sollecitare coloro che avranno l’onore di governare la nostra città con proposte e suggerimenti, in maniera imparziale, fino all’ottenimento degli obiettivi auspicati.

Il gruppo che ha redatto l’idea di base e le dieci domande ai candidati è composto da persone di varia provenienza politica. Un gruppo accomunato dall’idea di esercitare un diritto, garantito dallo status di elettori e di contribuenti: quello di interpellare chi si candida a governare la città e di sottoporre chi vincerà le elezioni a un costante controllo civile.

Alessandra Basciu
Alessandro Carboni
Gianluca Carta
Walter Falgio
Andrea Mameli
Francesco Primavera

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 23/04/2011 in cagliari, sostenibilità

 

Tag: , , , ,